Nel 1977 nasceva a Torino l’associazione denominata: “UNIONE CARDIOPATICI ITALIANI”, nel 1981 essa venne successivamente trasformata prendendo il nome: ”CENTRO CARDIOPATICI PIEMONTE” e viene iscritta nel 1988 all’anagrafe regionale delle Onlus.
L’Associazione si proponeva di essere d’aiuto ai propri soci nell’avere costantemente un supporto nella gestione della malattia cardiovascolare.
Nel 1994 nasce il periodico quadrimestrale dell’Associazione che viene chiamato “CARDIOPIEMONTE”.
Nel 1998, nel suo Statuto, l’Associazione lancia il proposito di contribuire all’ assistenza dei malati cardiopatici al fine di sopperire alle carenze esistenti su questa malattia sociale, che coinvolge migliaia di persone in tutta Italia. La sede viene spostata da Via S. Massimo in P.za Emanuele Filiberto, in un locale del comune di Torino.
Nel 2007, l’Assemblea dei Soci delibera la modifica dello Statuto, aggiornandolo alle esigenze delle normative riguardanti il volontariato e contestualmente evidenzia il concetto che l’attività preminente dell’associazione è rivolta alla prevenzione delle malattie cardiovascolari.
Analogamente, oltre a riprendere le pubblicazioni della rivista, nasce anche il sito internet dal nome www.amicidelcuore.ideasolidale.org
Da tale cambiamento, oltre al nome che viene sostituito in “AMICI DEL CUORE PIEMONTE ONLUS” viene iscritta nell’albo regionale del volontariato, settore sanità con il numero 217/1466888, e analogamente viene spostata la sede operativa e sociale presso la “Città della Salute e della Scienza di Torino (Ospedale Molinette) nel reparto di Cardiologia e contestualmente viene dichiarata ONLUS di diritto. Nasce quindi, con l’aiuto dell’Associazione AITF anche un gruppo di volontari che danno il loro apporto diretto all’interno del reparto di Cardiologia 2 e successivamente anche nell’Ambulatorio di Cardiologia.
Nel 2011 l’assemblea dei Soci delibera una modifica dello statuto.
Nel 2017 nasce il nuovo sito denominato www.amicidelcuoretorino.it. In data 12/5/2019, in Assemblea Straordinaria, viene approvato l’adeguamento dello Statuto alle norme della Riforma del Terzo Settore DLGS 117 del 3 luglio 2017.